WellDome Sauna

Il naturale benessere del corpo

Ultimi articoli

facebook instagram twitter

La presenza di alluminio nel corpo umano è di crescente importanza che sia compresa e misurata, visto il nocivo effetto sull'organismo. L'alluminio nel sudore: ci sono sorprendentemente pochi dati per descrivere l'escrezione umana di alluminio sistemico e quasi nessun dato affidabile che lo riguarda. In uno studio eseguito in Inghilterra nel 2013 (cit. C. Minshall, J. Nadal, C. Exley - Aluminium in human sweat) si è misurato il contenuto di alluminio del sudore in 20 volontari sani dopo un lieve esercizio. La concentrazione di alluminio variava da 329 a 5329 μg / L. Questi dati equivalgono a una escrezione giornaliera di alluminio tra 234 e 7192 μg e suggeriscono fortemente che la sudorazione è la principale via di escrezione dell'alluminio sistemico nell'uomo.

La cellulite viene aiutata ad essere eliminata con l'uso costante della sauna all’infrarosso lontano, attraverso la declusterizzazione dei liquidi intercellulari, la quale collabora all'espulsione delle tossine. Esperti nel campo della perdita di peso e del grasso corporeo affermano che meno grasso corporeo si ha, più piccole sono le cellule adipose e meno pressione è esercitata sul tessuto connettivo. Questo significa che la cellulite diventa meno visibile. L’esercizio fisico migliora la circolazione sanguigna. Usare la sauna all’infrarosso dopo l’esercizio velocizza l’eliminazione delle tossine, brucia calorie e raggiunge il doppio di penetrazione dei raggi nella cellulite.

La concentrazione di ioni negativi nell'aria è la responsabile della sensazione di benessere. Quanti di voi sono stati in prossimità di una grande cascata? Ricordate, dopo alcuni respiri profondi, il senso di benessere e di lucidità che avete provato? Questo è dovuto agli ioni negativi sprigionatesi dagli impatti delle molecole d’acqua. In prossimità di una cascata si possono avere sino a 5.000 ioni negativi per centimetro cubo. Qualcuno è stato presso le cascate del Niagara? Lì la concentrazione arriva fino a 100.000 ioni negativi per centimetro cubo. Come vi sentite in riva al mare, dove le onde si infrangono sugli scogli? Quanto è frizzante e piacevole l’aria? Anche la doccia, in mancanza d’altro è un piccolo generatore di ioni negativi… Quali benefici si hanno dagli ioni negativi? Performance atletiche Da uno studio russo su atleti olimpici si è osservato che il gruppo maggiormente esposto ad aria ionizzata aveva mostrato un significativo miglioramento rispetto al gruppo di controllo, anche i riflessi sono risultati più veloci. Salute cardiovascolare Nel 1965 alcuni studi dimostravano come attraverso l’utilizzo degli ioni negativi si riuscisse a ridurre il livello di colesterolo nel sangue. Sonno Uno studio condotto nel 1991 ha dimostrato come la sovrapproduzione di serotonina può causare insonnia e incubi, con l’utilizzo di uno ionizzatore la situazione è migliorata e molti dei partecipanti hanno dormito meglio. Nel 1993 uno studio ha evidenziato che gli ioni negativi sono biologicamente attivi e influiscono sui ritmi circadiani dell’organismo, e quindi possono influire positivamente sul sonno. Perdita di peso E’ dimostrato che livelli elevati di stress e di ansia possono portare ad aumento di peso, esponendoci a elevati livelli di ioni negativi si gestirà meglio stress ed ansia.

La concentrazione di ioni negativi nell'aria è la responsabile della sensazione di benessere. Quanti di voi sono stati in prossimità di una grande cascata? Ricordate, dopo alcuni respiri profondi, il senso di benessere e di lucidità che avete provato? Questo è dovuto agli ioni negativi sprigionatesi dagli impatti delle molecole d’acqua. In prossimità di una cascata si possono avere sino a 5.000 ioni negativi per centimetro cubo. Qualcuno è stato presso le cascate del Niagara? Lì la concentrazione arriva fino a 100.000 ioni negativi per centimetro cubo. Come vi sentite in riva al mare, dove le onde si infrangono sugli scogli? Quanto è frizzante e piacevole l’aria? Anche la doccia, in mancanza d’altro è un piccolo generatore di ioni negativi… Quali benefici si hanno dagli ioni negativi? Allergie ed asma: alte concentrazioni di ioni negativi hanno un impatto significativo sulla carica microbica aerea ed inducono riduzione della polvere in sospensione. Studi hanno dimostrato come l’esposizione agli ioni negativi aumenti l’attività ciliare della trachea con beneficio alla respirazione. Sistema immunitario e autoguarigione: nel 1959, 138 vittime di ustioni vengono trattate con aria caricata negativamente. Il 60% di esse mostrarono una significativa riduzione del dolore. La guarigione è più veloce con una formazione accelerata di tessuto cicatriziale. Questo fatto è imputabile alla capacità degli ioni negativi di prevenire infezioni da microrganismi. Nel 2008 ricercatori giapponesi hanno scoperto che l’aria caricata negativamente riesce ad attivare il sistema immunitario. Inoltre, ne regolarizza il flusso sanguigno e stabilizza il sistema nervoso autonomo. Dolore: la serotonina gioca un ruolo importante nella sensazione di dolore fisico. La sua presenza nel sangue aumenta la sensazione dolorosa. Gli ioni negativi aiutano ad abbassare la presenza di serotonina nel sangue, accelerandone la sua ossidazione. Sembra sia questa la ragione per cui, la presenza in ambienti con aria ionizzata negativamente, abbassi la sensazione di dolore. Anche l’emicrania ne trae giovamento. Uno studio del 1981, in ambiente con ioni negativi, ha portato negli impiegati una riduzione del 50% del tasso di mal di testa, nausea e capogiri. La Surrey University ha documentato come, in un ufficio con impiegati al computer, i mal di testa sono diminuiti del 78% e la performance complessiva aumentata del 28%. Umore: è ormai assodato il ruolo centrale che riveste il livello di serotonina nel nostro umore. Un eccesso di serotonina è parte del meccanismo che causa stress, ansia e depressione. Studi fatti da Toyota evidenziano che alte concentrazioni di ioni negativi nell’abitacolo inducano minor carico di stress e miglior risposta cognitiva durante la guida. Performance cognitive: oltre allo studio di Toyota

La cellulite è un disturbo che assilla la maggior parte dell'universo femminile. Il corpo femminile assimila tossine fondamentalmente su tre livelli: il primo livello è nel sangue, il secondo sono cosce, sedere, braccia, addome e il terzo è la placenta. Il sangue, tramite il ciclo mestruale, si rigenera espellendo tossine. Tutto quello che eccede la capacità di smaltimento va a finire nel secondo livello. Le tossine vanno a depositarsi nelle zone canoniche, che le donne conoscono molto bene. Si ha così la formazione di cellulite. Quanto più gli acidi vengono parcheggiati nel corso del mese, tanto più compaiono disturbi quali cefalee ed emicranie, peggiorandone l’umore. L’andamento del pH del sangue varia moltissimo tra una donna che ha cura della propria salute ed una che soffre di cellulite. A fine ciclo sono eliminati tutti gli acidi ed il pH del sangue riassume grossomodo lo stesso livello del mese precedente. Nella donna più carica di acidi, il ciclo durerà di più e sarà più intenso. Nella fase premestruale, un carico di acidità elevato comporta i sintomi ben noti: sensibilità psichica, dolori alla testa, eruzioni cutanee e, ovviamente, cellulite. La capacità di immagazzinamento e di smaltimento è varia da individuo ad individuo: gioca un ruolo fondamentale la debolezza o la forza del metabolismo. Gli organi emuntori (fegato, reni, polmoni e pelle) hanno funzionalità variabili da donna a donna. Negli uomini invece le tossine finiscono nell'addome con la conseguente formazione della classica e sottovalutata pancetta. Altre problematiche dovute all'accumulo di tossine sono le infiammazioni e i dolori che noi tutti conosciamo, quali ad esempio: cisti, dolori articolari, mal di schiena, malattie della pelle come psoriasi o dermatiti. In pratica l'accumulo di tossine e la creazione dei cluster per neutralizzarle sono le cause di tutti i nostri problemi fisici.

La tormalina è un minerale semiprezioso ben noto per la sua capacità di aiutare il processo di disintossicazione del corpo umano ed a seconda degli altri minerali di cui è composta, assume le più svariate sfumature che vanno dal rosso per la presenza di ferro e manganese, al verde per il ferro e titanio, fino all’azzurro per il rame e manganese. Se sottoposta a riscaldamento, la tormalina ha la capacità di ionizzare negativamente l’aria e di emettere raggi infrarossi nello spettro 4-14 µm. Questi raggi penetrano fino a 45 mm nel corpo umano e risuonando con il legame ad idrogeno, disgregando i cluster delle molecole d’acqua, consentendo alle cellule di ricevere un maggior nutrimento e di smaltire le scorie metaboliche. Così facendo si eliminano edemi e ritenzione idrica. Gli ioni negativi sono molto importanti nel determinare l’umore. Questi ioni incrementano la quantità di ossigeno nel cervello e di conseguenza aumentano l’energia mentale e la concentrazione. La tormalina favorisce il recupero dell’energia vitale ed è ottima come antidolorifico, allevia i problemi legati al sistema osseo come l’artrite e rinforza il sistema immunitario. E’ considerata una delle pietre principali per la purificazione delle proprie energie e per la protezione dalle negatività ambientali. È la pietra del radicamento con la Terra, che assorbe al suo interno tutte le disarmonie, chiarisce i blocchi interiori e porta all’introspezione. La tormalina nera riduce le tendenze nevrotiche e scarica le tensioni da stress.

Con il sudore e la sudorazione si ha un'azione fondamentale per il nostro organismo. Ci sono due tipi di ghiandole sudoripare, eccrine e apocrine, e di conseguenza due tipi di sudore. Le ghiandole apocrine sono concentrate solo in alcune parti del corpo, come le ascelle, i genitali o il cuoio capelluto e possono essere stimolate dallo stress o dalle emozioni, la quantità di sudore prodotto da queste ghiandole è bassa e la sua composizione è responsabile della formazione di cattivi odori in seguito alla metabolizzazione dei batteri. Le ghiandole eccrine, valutate tra i 2 e i 4 milioni, sono ripartite su tutta la superficie cutanea e sono maggiormente presenti nella donna, ma quelle dell’uomo producono più sudore. Il sudore prodotto dalle ghiandole eccrine per regolare la temperatura corporea o durante l'attività fisica, è un liquido leggermente acido, composto prevalentemente da acqua, nella quale sono disciolte sostanze organiche (come urea, acido urico, creatinina, acido lattico) e inorganiche (come cloruro di sodio, solfati, fosfati e metalli pesanti). L’esposizione ai metalli pesanti è oramai costante. Questi elementi inquinanti non hanno alcun beneficio fisiologico per il corpo umano e nessuno è libero dalla presenza di queste sostanze. Per ristabilire il benessere corporeo è necessario ridurre al minimo la loro presenza. La concentrazione di questi metalli è spesso più alta nel sudore che nel sangue e possiamo affermare che la sudorazione è il processo fisiologico più efficace per disintossicarci.

Sappiamo che l’abbondante sudorazione data dall'infrarosso lontano è il modo migliore per disintossicarsi da pericolose sostanze chimiche [1] tra cui pesticidi, metalli pesanti e residui d’idrocarburi. Quale modo più facile se non la sauna? La sauna smarty finlandese però presenta delle controindicazioni: può causare debolezza, tachicardia, vertigini, panico o mal di testa ed è controindicata per chi soffre di claustrofobia o di pressione bassa. Qual’è la soluzione? WellDome Sauna, la sauna smarty all’infrarosso lontano, molto più sicura e infinitamente più tollerabile perché utilizza un’energia che penetra profondamente nei tessuti, provocando la mobilitazione di sostanze chimiche dai depositi sottocutanei direttamente nel sudore. Questa tecnologia permette un utilizzo a una temperatura sempre piacevole, la testa rimane all’esterno non scaldandosi e consentendo di respirare aria fresca. Essendo esposti a sostanze nocive di ogni tipo, WellDome Sauna™ è uno strumento particolarmente efficace per purificarsi quotidianamente rallentando in maniera naturale l’invecchiamento e portando così indietro le lancette del tempo. [1] - Cfr. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/

Detox: a causa dell'aria spesso inquinata che respiriamo ma anche da ciò che mangiamo e beviamo, per il nostro stile di vita spesso non in armonia con la natura, il nostro organismo accumula ma non riesce a eliminare scorie del metabolismo o sostanze dannose, causa principale di tutti i nostri disturbi ma anche d’importanti patologie. La mia esperienza e le mie ricerche evidenziano che la disintossicazione sia una fondamentale necessità per stare in salute e vivere bene. Non sempre, anzi quasi mai, il nostro organismo riesce a espellere efficacemente le tossine e le sostanze pericolose mentre gli studi scientifici mondiali hanno dimostrato che i raggi infrarossi lontani favoriscono straordinariamente la disintossicazione organica.

×

Ciao!

Clicca su uno dei nomi qui sotto per chattare su WhatsApp o inviaci una mail a info@welldomesauna.it

× Come possiamo aiutarti?